Contact Information

Seoul, South Korea

Contattateci su:

ATTENZIONE:
In questo articolo generalizzeremo MOLTO, d’altra parte fare un articolo del genere senza generalizzare richiederebbe anni e anni di lavoro, sempre che sia possibile! Prendetelo come una guida divertente per farvi un idea di cosa vi aspetterà una volta arrivati in Corea e due risate.
Abbiamo personalmente incontrato ragazzi appartenenti alle categorie sotto citate, quindi, anche se in certi casi potete pensare che stiamo esagerando, no, esistono veramente.

Avete presente i ragazzi carini e sdolcinati dei drama? Che passano tutto il tempo a trovare il modo migliore per sorprendere la propria ragazza? Che non sono ragazzi, ma sono santi! E aspettano millemila anni prima di anche solo pensare di darle un bacio a stampo? Ecco, dimenticate tutto. Insomma, che siano coreani, italiani o finlandesi sempre uomini sono. L’ immagine proposta nei film e drama coreani è lontana anni luce dalla realtà ed è bene che lo sappiate prima di venire in Corea. Basta una veloce ricerca su google per scoprire quanta prostituzione c’è in Corea, senza contare che gli uomini Coreani sono stati posizionati in cima alla classifica MONDIALE di quelli che tradiscono di più dopo il matrimonio! Ma vabbe, questa è un altra storia, trovate ulteriori informazioni QUI.
Ora, non spaventatevi, non stiamo cercando di dire che gli uomini coreani siano solo in cerca di carne da macello e che passino le giornate con prostitute russe nei loro amati “love motel”, vogliamo solo mettervi in guardia e rendervi presente che come troverete il ragazzo “perfetto” da drama, potreste benissimo imbattervi in uno che poi così perfetto non lo è.

In questo articolo faremo una veloce carrellata delle varie tipologie di ragazzi coreani in cui vi imbatterete una volta toccato il suolo coreano. Esistono anche i ragazzi “normali”, non devono per forza tutti entrare nelle categorie da noi proposte. Noi vi vogliamo proporre qui solo quelli piu’ interessanti.

Il rifatto (o forse no)

1006214_615953891757785_658877519_nL’ambiente naturale di questa specie di maschio coreano è la discoteca (è raro ma non impossibile avvistarlo anche in altri tipi di ambiente; solitamente più persone ci sono, più sarà facile incontrarlo).
Generalmente lui e il suo branco passano la maggior parte del tempo in ospedali di chirurgia plastica, in saloni di bellezza o nelle discoteche di Gangnam. La maggior parte delle sue spese giornaliere, probabilmente, è investita nell’acquisto di BB Cream e cosmetici.
Tendono a frequentare gente la cui bellezza è pari alla loro, che sia frutto della chirurgia plastica o no. Se pensate di appartenere a questa categoria, sappiate che nonostante sia difficile parlarci, finirci a letto è un’impresa più che possibile (sempre che sia quello che vi interessa). Lo scopo principale delle loro serate in discoteca sembra essere quello di diffondere la loro saliva e il loro seme a destra e a manca.

Il migliore amico gay (che gay non è)

tumblr_mkpgo92lg41s0awloo1_500E’ facile avvistarlo in qualsiasi tipo di ambiente, generalmente in coffee shop accerchiato da ragazze intente ad ascoltare i suoi consigli in campo di relazioni sentimentali e moda.
Come il rifatto ci tiene particolarmente al suo aspetto estetico e tende a curare particolarmente l’abbigliamento. Al contrario di quello che può sembrare è tutt’altro che gay. Cambia spesso fidanzata, ma al contrario della specie sopracitata ci tiene al suo seme e la maggior parte delle sue relazioni richiedono tempi lunghi prima di passare allo stadio successivo (e non stiamo parlando del matrimonio).
Con questo esemplare coreano è facile intrattenere un discorso, poiché i suoi interessi sono tanti, svariati e simili a quelli femminili. È facile parlare di moda, kpop e ragazzi (sì, abbiamo scritto ragazzi, in corea è facile che un ragazzo parli di un’altro esemplare di sesso maschile in termini di bellezza e “sexytudine” pur non essendo gay… non chiedeteci perché).

Anna, è attualmente in una relazione con un esemplare di questa specie. Da ben 5 anni.

L’alternativo

DSC_0041Questa specie prolifera nella zona di Hongdae, in particolare nel playground (il parco giochi davanti alla Hongik University) e nelle discoteche adiacenti.
Li riconoscerete facilmente dall’età che dimostrano (massimo 16 anni, quando poi in realtà ne avranno quasi 20), dal taglio di capelli a scodella e gli occhiali da nerd più grandi della loro faccia. Generalmente portano sulle spalle uno zaino talmente grande che potrebbe contenere madre e padre contemporaneamente.
Li troverete spesso accoppiati ad altri esemplari femmine della loro specie, solitamente vestiti allo stesso modo (couple outfit) con lo stesso taglio e colore di capelli.
Generalmente non parlano inglese, questo rende la comunicazione difficile, a meno che non sappiate parlare coreano.

Il finto skater

Partiamo dal concetto c2_TrunQ Seoul with Supernova – Strolling the Streets of Hongdaehe in Corea l’idea di alternativo è molto diversa da quella italiana. L’abbigliamento da skater è una moda e non definisce “il gruppo a cui appartieni”, troverete spessissimo gruppi di coreani misti, che sanno divertirsi assieme indipendentemente da ciò che indossano.
Questo genere di abbigliamento è bannato dalle discoteche di Gangnam, in cui vige la regola del vestirsi elegante.
Solitamente si vestono di bianco e nero: vans, pantaloni a sigaretta neri e magliette large, magari aggiungendo un cappello stile hip hop.

L’artista di strada

tumblr_mm2ecyCi9B1sp6zg2o1_500Possono appartenere a più di una specie presente nell’articolo.
Si trovano spesso per le strade di Hongdae, in cui suonano almeno una/due volte alla settimana. Potremmo descriverveli come gli “idol da strada”, poichè perennemente accerchiati da fangirls urlanti, con tanto di cori ad accompagnare le loro canzoni (generalmente cover).
Alcuni di loro, avendo così tante fan, hanno probabilmente una grande autostima, il che potrebbe rendere l’approccio problematico, senza contare che nessuna di noi è abbastanza coraggiosa da rischiare di venire aggredita da una schiera di fangirls coreane.

Il cagnolino

%EC%82%AC%EC%A7%841_IMG_9506E’ il tipico ragazzo da K-Drama, l’unico problema è che la sua devozione verso la compagna può raggiungere livelli pietosi.
Lo avvisterete spesso in coffee shop con la padrona. Solitamente impegnato in attività come: massaggio ai piedi, carezze alla testa, taglio di doppie punte, elastico per capelli umano, portafoglio vivente, appendi abiti, allaccia scarpe professionista, body guard (nonostante sia spesso di dimensioni notevolmente inferiori rispetto la fidanzata) e molte altre…
Questo esemplare non è molto difficile da reperire, ma dato che è molto timido, sappiate che essendo straniere sarete voi a dover fare la prima mossa (salvo casi eccezionali).
In caso voi abbiate problemi finanziari, e non vogliate spendere troppo durante la vostra permanenza in terra coreana, vi consigliamo di valutare questa opzione.

Il Punk-Jrockettaro

shun-001-218x328Il Punk J/rockettaro non è un esemplare molto diffuso, probabilmente in via di estinzione. Non è ben accetto dalla società, perché in Corea viene considerato uno sfigato. Nonostante voglia farsi passare per un alternativone, è spesso rintracciabile nelle discoteche, specialmente ad Hongdae (sì ad Hongdae si trova di tutto) e solitamente in compagnia degli altri membri della band in cui suona.
Veste Visual Kei, indossa lenti a contatto colorate, quintali di BB cream e capelli spesso lunghi, a volte multicolor.
Lo vedrete spesso uscire da discoteche o love motel in compagnia (di proposito non specifichiamo il sesso, in quanto può variare).

Il coreano-americano

Solitamente vengono in Corea per insegnare inglese, affinare/imparare da zero la loro lingua madre o semplicemente incontrare i parenti.
La maggior parte di questi esemplari arriva da una situazione difficile. Perché pensateci… Sono asiatici in America e non hanno mai potuto godere della popolarità solitamente riservata ai coetanei di etnia caucasica. Venendo un po’ considerati gli sfigati dal pene piccolo di turno. Una volta arrivati in Corea tutto cambia.
Vengono venerati, in particolare dalle ragazze coreane, per il loro inglese e il biculturalismo. Con tutte le ragazze che cadono ai loro piedi iniziano a considerarsi dei re (ci sono anche ricerche e articoli che lo provano). Passano le loro serate a bere e ballare, non sembrano avere preferenze riguardo la zona.

L’amante dei social network

Questo esemplare ha da poco realizzato che anche le ragazze occidentali sono interessate ai ragazzi asiatici. Essendo solitamente troppo timido e non avendo confidenza nelle sue abilità linguistiche (inglese), tenta l’approccio con il sesso opposto sfruttando internet.
La tattica più usata per accalappiare la femmina è solitamente il: “vuoi essere il mio language exchange partner?”.
Vi chiederanno di uscire, magari in un coffe shop, e useranno la scusa di volervi insegnare il coreano. Dei buoni samaritani sembrerebbero.
A seconda di come voi reagirete e a seconda di quanto alcool riusciranno a somministrarvi  la conclusione della serata potrebbe essere diversa. Vi lasciamo immaginare.

Leggi anche: “conoscere coreani online

Il nerd

30918Possiamo tranquillamente affermare che la maggior parte dei ragazzi coreani rientri in questa categoria. Non è un segreto che per i coreani i giochi online siano talmente popolari da essere considerati quasi come sport nazionali con tanto di tornei. Più si è bravi in uno dei suddetti giochi più si è popolari tra gli amici e spesso anche tra le ragazze. Il motivo è a noi ancora sconosciuto.
Questi esemplari passano le giornate e nottate chiusi nelle così dette pc room, immersi tra fumo e ramen istantaneo, intenti a sfidare i loro amici.
Nulla impedisce ad una qualsiasi delle specie elencate in questo articolo, di appartenere, allo stesso tempo, anche a questa categoria. In ogni coreano c’è un lato nerd, più o meno latente.
Ci teniamo a precisare che la maggior parte della popolazione coreana, al contrario di quello che si può immaginare, considera gli appassionati di manga giapponesi e giochi per la playstation degli sfigati.

Il ragazzo casa-chiesa

Come forse saprete, in corea sono presenti molti fedelissimi. Girando per le strade di una qualsiasi città troverete a distanza di massimo 10 metri una chiesta (solitamente cristiani protestanti).
I ragazzi frequentanti questi ambienti non possono ne fumare ne bere (questo non vuol dire che non lo facciano) e spesso sono impegnati in attività quali: la preparazione di preghiere per la cerimonia, la memorizzazione di canti della bibbia e volantinaggio religioso (se vedete un ragazzo-a avvicinarvisi con dei volantini che non sembrano essere pubblicità di ristoranti o bar: scappate. Sono alla ricerca di nuovi fedeli da portare nella loro chiesa).

Il palestrato

Tae-Yang-Youngbae-SOL-big-bang-5931588-470-782Questo esemplare è solitamente non più alto di un metro ed un ca…volfiore. Per far passare inosservata la bassezza, amano pompare il proprio corpo e farlo risaltare indossando magliette attillatissime monocolore.
Se ne trovano moltissimi ad Itaewon e nelle altre zone di svago. Nonostante l’aspetto inquietante, sotto quella massa di muscoli, si potrebbero nascondere dei cuori d’oro.

 

Il bartender (barista)

20120727_cnblue_bartenderDove c’è alcool c’è un bartender (supermercati esclusi). Sono creature misteriose. Non si capisce mai quale di questi 3 sia il motivo della loro gentilezza: l’essere coreani, il voler soddisfare il cliente o un genuino interesse.
Sono generalmente di bell’aspetto e con uno sguardo intrigante. Fisico ben piazzato.
Lato positivo: alcool gratiiiiiiii s!!! (Se riuscite a diventarci per lo meno amici).
Lato negativo: è impegnato tutte le sere ed è pagato per flirtare con le clienti.

L’ubriaco

drunk-korea-employeesVi sono vari generi di ubriachi.

  • Quelli che, dopo una bottiglia di soju, si disinibiscono e iniziano magicamente a “parlare” inglese, tentando l’approccio con tutte le ragazze straniere che trovano;
  • Quelli che iniziano a fare proposte indecenti;
  • Quelli che si accasciano morenti ai margini della strada, per svegliarsi poi il giorno seguente sommersi da litri di vomito (miracolosamente con ancora portafoglio e cellulare in tasca);
  • Quelli talmente ubriachi da non rendersi nemmeno conto che stanno usando la carta della madre per comprare cibo e altro alcool;
  • Quelli che ti propongono di sposarli (anche se non li conosci).

Anche questa è una categoria nella quale ogni specie di ragazzo coreano sopracitata può rientrare.

Si conclude qui la nostra veloce carrellata. Ripetiamo ancora una volta che siamo state in alcune parti IRONICHE, non tutti devono obbligatoriamente appartenere ad una di queste categorie e non tutti quelli che vi appartengono devono obbligatoriamente soddisfare tutte le caratteristiche da noi citate.

Salva

Share:

administrator

Anna abita in Corea dal 2011. Inizialmente ha studiato coreano alla Yonsei University, poi ha cominciato un percorso universitario in International Studies alla Korea University.

20 Comments

  • Bora: "Perchè non voglio un ragazzo coreano" - Persi in CoreaPersi in Corea, 6 Maggio 2016 @ 11:10 AM

    […] saperne di più sui ragazzi coreani: Ragazzi Coreani: come, dove, ma sopratutto… PERCHE’? …e per i maschietti: Ragazze Coreane: come, dove, ma sopratutto… […]

  • Ludovica Panighel, 14 Agosto 2015 @ 2:40 PM

    Fantastico. Per ora non credo di poter andare in Corea. Se dovesse capitarmi l’occasione ascolterò questi consigli. È stato un piacere leggere questo “articolo” che oltre ad essere informativo è divertentissimo

  • 고동환, 29 Gennaio 2015 @ 8:08 AM

    ciao sono coreano. hahaha
    questo articolo è molto divertente

  • lolita46, 10 Luglio 2014 @ 10:13 PM

    Wow questo articolo e veramente fantastico! ! Anche gli idol si possono classificare in uno di questi gruppi, ad esempio big bang, bts o exo??

    • lalliins, 21 Luglio 2014 @ 2:59 AM

      Non conoscendo questi idols di persona non sappiamo se rientrino in queste categorie 😛
      Questo post si riferisce ai ragazzi completamente normali che si vede girare per strada ^^

  • Valentina, 29 Marzo 2014 @ 2:50 AM

    Il vostro blog é fantastico ^…..^

  • Valentina, 29 Marzo 2014 @ 2:32 AM

    Ciao quello ke vi sto per kiedere nn ha a ke fare con i ragazzi ma cn lagrammayica perke non capisco se la consonante di doppio suono davanti ad una vocale deve cambiare o no e poi i verbi sò ke si devono mettere in fondo alla frase ,ma quando la frase è un tema come faccio? Se mi potete risponde 거먿더! (nn do se si scrive così
    ^—-^)

  • Talita, 15 Gennaio 2014 @ 11:35 AM

    Sono finita per caso in questo blog e già lo adoro!!!!
    Fatene di più di questi articoli !! Anche sulla questione “Idol” …ma son così idolatrati questi cantanti? Chi va per la maggiore? Ecco son curiosa! …fatto sta che leggendo il vostro blog pensavo che ci fossero più differenze culturali tra noi occidentali e loro orientali! Ed invece.l.ripeto:tutto il mondo è paese!
    Apparte la cosa sconvolgente riguardo ai ragazzi plastificati….ma DAVVERO SI RIFANNO????? Omioddio!!!!!!!!

    • konny13, 15 Gennaio 2014 @ 2:29 PM

      Ciao~ Se guardi qui abbiamo scritto proprio un articolo su com’e’ visto il kpop in Corea!^^
      http://persiincorea.com/2013/11/25/kpop-tutto-cio-che-non-vi-e-mai-stato-detto/

      Certo, si rifanno eccome! ahah
      In particolare se vai nella zona di Gangnam e’ facile trovare ragazzi rifatti, per non parlare delle ragazze naturalmente!^^ Qui diciamo che rifarsi e’ un po’ come truccarsi per noi in Italia!~

  • Federica, 5 Gennaio 2014 @ 8:54 PM

    Ahah molto interessante! Il migliore sembra essere il barman da quanto ho capito:) O il finto skater, che non presenta dettagli negativi particolari~ Mi è piaciuto molto questo articolo, vi seguo da poco ma continuate così!

  • reliel89, 13 Dicembre 2013 @ 6:51 AM

    Ahahahahahah, di queste categorie il cagnolino (o uomo-zerbino, come li ho ribattezzati quando sono stata a Seoul) è quella che amo di più, mi fanno pena (in senso buono) xD
    Bellissimo blog ragazze, complimenti, fossero tutte come voi le amanti della Corea! Avrei voluto che un blog simile ci fosse stato quando sono partita, prenderò dei preziosi consigli quando ripartirò (spero presto).
    Un bacio a tutte :*

    • konny13, 14 Dicembre 2013 @ 12:57 PM

      Ciao, grazie per il commento! =D
      Il cagnolino e’ indubbiamente quello piu’ bello da vedere! Spesso ci si trova davanti a scene assurde! ahaha

  • Seiko, 6 Dicembre 2013 @ 7:58 AM

    quelli della seconda categoria ce ne sono di veri gay? Comunque bell’articolo, è divertente 🙂

    • konny13, 7 Dicembre 2013 @ 12:07 AM

      Ciao!
      Certo, ce ne sono anche di veri gay! In generale appartengono alla seconda categoria, ma ti assicuro che ne puoi trovare alcuni in anche tutte le altre, in particolare nella prima! ahah

  • vale, 17 Novembre 2013 @ 4:27 AM

    io ne ho uno coreano ma normale… grazie a dio!

  • Sara, 28 Settembre 2013 @ 4:55 PM

    Ah, ma manca “quello normale” ovvero quello con cui puoi avere una relazione SERIA e sperare magari anche in qualcosa in più…. :/ acc

    • konny13, 28 Settembre 2013 @ 9:47 PM

      Bhe non tutti i ragazzi delle categorie citate sono cosi male xP

  • Sara, 28 Settembre 2013 @ 4:54 PM

    Acc, il J-rockettaro invece in Giappone fa ancora furore….sono dei fighi alcuni XD

  • GaEul, 20 Settembre 2013 @ 9:02 AM

    Ciaoo ^^
    Ho letto questo articolo per pura curiosità. E lo trovo adorabile e divertente xD
    Quando andrò in Corea cercherò di ricordarmi queste cose quando incontrerò i ragazzi, classificandoli secondo questi gruppi !!

  • anna, 5 Settembre 2013 @ 6:23 AM

    hahahaaha questo articolo va degenerando ammettiamolo hahaha

Comments are closed.